A Napoli, sotto casa mia…

La cosa più bella di quando presenti un tuo libro a pochi passi da casa, è che non solo sei in compagnia di tanti amici, ma anche che, mentre parli, sei costretto ad alzare la mano di continuo per salutare il portiere, il commerciante, il garagista, il giornalaio, il barman e via così, le persone di tutti i giorni che saluti sempre da lontano con un cenno della mano e che, però, a pensarci, sono fra le più importanti, perché fanno parte della tua quotidianità, riempiono le tue giornate “normali”. E la vita alla fine questo è: tante giornate normali trascorse a far cose utili e meno utili, mentre da lontano scambi un cenno d’intesa con chi è impegnato a fare altrettanto.




Leave a Reply

095047128-bd7a4006-4a35-45fb-88c4-2bcec7d00d2b
Il battesimo napoletano per La tristezza ha il sonno leggero alla Feltrinelli
12065786_10153754959839185_8348590687877772277_n
Ho sete ancora
17075894_1807140862871758_3058717859573137408_n
Alla Feltrinelli di Latina
13731646_543942545797448_288098748816398870_n - Copia
Tre giorni in Toscana